Dove siamo
Contatti
Équipe

Area genitale | Pene | Le cause organiche del deficit erettile





Fino all’inizio degli anni ’80 si riteneva che almeno il 90% dei casi di disfunzione erettile avesse come causa i problemi psicogeni, ma la concezione attuale ritiene che la patologia arteriosa rappresenti in fattore chiave in gran parte dei casi di impotenza, e che l’alterazione del flusso sanguigno al pene e dal pene sia la causa più importante.

Alcuni studi hanno indicato che alcuni fattori di rischio cardiovascolare, compresi il fumo, l’ipertensione, il diabete mellito e l’iperlipidemia (eccesso di grassi nel sangue) potrebbero avere un ruolo nel determinare il rischio di impotenza

malformazioni congenite

epispadia (anomala posizione del meato uretrale esterno, situato sulla faccia dorsale del pene)

 

ipospadia (come sopra, ma con il meato esterno situato in un punto qualunque della faccia ventrale del pene)

 

grifosi congenita

 

micropene

cause meccaniche

obesità patologica

 

morbo di La Peyronie

 

idrocele bilaterale

 

fimosi

 

frenulo legato

 

tumore (carcinoma) del pene

cause postchirurgiche

cistectomia, uretrectomia

 

prostatectomia radicale

 

resezione addomino-perineale del retto

 

resezione anteriore bassa del retto

 

procedure di pull-through rettale

 

resezione transuretrale della prostata

 

sfinterectomia esterna

insufficienza vascolare

malattia aorto-iliaca (sindrome di Leriche)

 

aterosclerosi della vena iliaca interna

 

aterosclerosi dei vasi pudendi

 

malattia dei vasi distali

 

post-priapismo

 

fumo

 

anemia

 

disfunzione veno-occlusiva

 

frattura pelvica

malattie metaboliche

diabete mellito

 

emocromatosi

 

alcolismo

 

anemia falciforme

 

insufficienza epatica o renale

 

sclerodermia

 

malattie tiroidee

 

malattie surrenaliche

malattie neurologiche

atrofia multisistemica (MSA)

 

lesioni del midllo spinale

 

sclerosi multipla

 

tabe dorsale

 

neuropatie periferiche

 

spina bifida

 

sclerosi laterale amiotrofica

alterazioni della funzione ipotalamoipofisaria

 

- congenite:

deficienza di LH-FSH (sindrome di Kallmann)

 

ipogonadismo ipogonadotrofico congenito

 

panipopituitarismo

- acquisite:

trauma, malattie infiltrative, tumori dell’ipofisi, ecc.

 

ormoni esogeni

 

iperprolattinemia

alterazioni primitive gonadiche

alterazioni cromosomiche (p. es., sindrome di Klinefelter)

 

anorchia bilateriale

 

sostanze tossiche per le gonadi

 

danno gonadico indotto da farmaci (chemioterapici)

 

lesioni gonadiche (trauma, parotite acuta, torsione)

Domande & Risposte
Risposte alle domande frequenti

SexOS

Andrologia

Scarica gratis

SexOS

Andrologia

Scarica gratis

Network

Informazioni

Domande & Risposte
Risposte alle domande frequenti

SexOS

Andrologia

Scarica gratis

SexOS

Andrologia

Scarica gratis
Numero unico per appuntamenti
02 2941 2460

Rassegna stampa


Pene