Accedi a Facebook Activity di questo sito

ID

PASSWORD

CHIUDI

Androweb.it, sito di andrologia del dr. Alessandro G. Littara









Home / Prevenire l'invecchiamento

Le terapie sostitutive

Testosterone cipionato
Il testosterone appartiene alla classe di farmaci nota con il nome di androgeni (ormoni maschili). Questo farmaco viene impiegato per sostituire il testosterone negli uomini affetti da disturbi provocati da bassi livelli di testosterone ma viene anche impiegato per trattare la disfunzione erettile o altri disturbi sessuali maschili imputabili a una carenza di testosterone. In associazione con altri farmaci, il testosterone viene impiegato anche per trattare l’osteoporosi (perdita ossea) causata dall’invecchiamento, grazie alla sua capacità di stimolare la formazione di tessuto osseo. Le raccomandazioni terapeutiche possono anche essere diverse da quelle elencate in questo documento. Si raccomanda di non iniziare mai una terapia a base di testosterone, né di interromperla di colpo, senza aver prima consultato un medico. Il farmaco è per uso strettamente personale e non deve essere ceduto a terzi, anche se hanno gli stessi sintomi. Se l’assunzione del farmaco non segue una precisa indicazione medica, i suoi effetti possono essere nocivi per l’organismo.

Modalità di somministrazione: iniezione
Dose abituale per gli uomini adulti compresa tra 100 mg e 400 iniettati dal medico ogni 3-10 settimane nel muscolo del grande gluteo. Dosaggio e durata del trattamento dipendono dalla condizione soggettiva e dalla reazione al farmaco. Il dosaggio può essere influenzato da molti fattori, per esempio il peso corporeo, la presenza di altri disturbi della salute e l’assunzione concomitante di altri farmaci.

Controindicazioni:

  • allergia a uno o più componenti del farmaco

  • sospetto o confermato tumore della prostata

  • ipercalcemia (eccesso di calcio nel sangue)

  • malattie cardiache o renali gravi

Possibili effetti secondari:
Gli effetti secondari citati in questo documento non si manifestano necessariamente in tutti i soggetti che assumono questo farmaco, e possono scomparire spontaneamente man mano che l’organismo si abitua alla cura. Consultare il medico se gli effetti indesiderati persistono o diventano intollerabili.

  • ridotta concentrazione degli spermatozoi

  • difficoltà a ottenere un’erezione (disfunzione erettile o impotenza)

  • bisogno frequente di urinare

  • erezioni frequenti o continue che durano per 4 o più ore (priapismo) 

  • gonfiore del petto

nei soggetti maschili prepuberi:

  • acne

  • comparsa precoce della pelosità pubica

  • erezioni frequenti o continue

  • gonfiore del pene

più frequenti

  • acne o pelle grassa (sintomatologia acuta)

  • gonfiore dei piedi o della parte bassa delle gambe

  • rapido aumento di peso

meno frequenti o rari

  • vampate di calore o rossori cutanei

  • eruzione cutanea, orticaria

Precauzioni d’uso

livelli di calcio nel sangue : bisogna interrompere il trattamento se si osserva un aumento del tasso di calcio nel sangue (ipercalcemia)

concentrazione di spermatozoi: se somministrato in forti dosi o per un periodo prolungato, questo farmaco può ridurre la quantità di spermatozoi

esami di laboratorio: l’uso di testosterone può interferire con alcune analisi di laboratorio

gonfiore del petto: negli uomini l’assunzione di questo farmaco può provocare un gonfiore del petto che tende a riprendere la sua dimensione normale non appena la cura viene sospesa

ritenzione idrica: l’edema (ritenzione d’acqua) può rappresentare una grave complicazione nei soggetti che soffrono di tipi particolari di patologie cardiache, epatiche o renali. L’assunzione concomitante di altri farmaci come la corticotropina (ormone adrenocorticotropo ACTH) può aggravare questo sintomo

Si raccomanda di informare il medico di tutti i farmaci che si assumono, compresi gli integratori e i rimedi a base di erbe, di informare se si fuma, se si bevono alcolici o si assumono stupefacenti. In funzione della condizione soggettiva del paziente il medico potrà consigliare di sospendere l’assunzione di un farmaco, sostituire un farmaco con un altro, modificare le modalità di assunzione di un farmaco, lasciare la terapia invariata. L’interazione tra due farmaci non comporta necessariamente l’interruzione dell’assunzione di uno di loro, poiché in alcuni casi le interazioni sono volute o seguite con grande attenzione.

Dispositivo transdermico di testosterone (cerotto o patch)
Il testosterone appartiene alla classe di farmaci nota con il nome di androgeni (ormoni maschili). Questo farmaco viene impiegato per sostituire il testosterone negli uomini affetti da disturbi provocati da bassi livelli di testosterone a causa della castrazione (ablazione dei testicoli) ma viene anche impiegato per trattare la disfunzione erettile o altri disturbi sessuali maschili imputabili a una carenza di testosterone. In associazione con altri farmaci, il testosterone viene impiegato anche per trattare l’osteoporosi (perdita ossea) causata dall’invecchiamento, grazie alla sua capacità di stimolare la formazione di tessuto osseo. Le raccomandazioni terapeutiche possono anche essere diverse da quelle elencate in questo documento. Si raccomanda di non iniziare mai una terapia a base di testosterone, né di interromperla di colpo, senza aver prima consultato un medico. Il farmaco è per uso strettamente personale e non deve essere ceduto a terzi, anche se hanno gli stessi sintomi. Se l’assunzione del farmaco non segue una precisa indicazione medica, i suoi effetti possono essere nocivi per l’organismo.

Modalità di somministrazione: cerotto

Dosaggio: il dosaggio raccomandato per un adulto consiste nell’applicazione di un dispositivo transdermico (cerotto) su una zona pulita e asciutta della schiena, dello stomaco, del bracco, della spalla o della coscia una volta al giorno. Il cerotto è ricoperto da una protezione che deve essere rimossa per esporre la superficie adesiva. Il cerotto deve essere applicato esclusivamente su una zona non oleosa, non ferita e non irritata. I bordi del cerotto devono venire incollati con cura. Non apporre il cerotto sullo scroto. Scegliere una zona diversa ogni volta che si cambia il cerotto, e non utilizzare la stessa zona del corpo due volte in una settimana. Dosaggio e durata del trattamento dipendono dalla condizione soggettiva e dalla reazione individuale al farmaco. Il dosaggio può essere influenzato da molti fattori, per esempio il peso corporeo, la presenza di altri disturbi della salute e l’assunzione concomitante di altri farmaci. Dopo l’uso, rimuovere il cerotto e ripiegarlo con il lato adesivo verso l’esterno, inserire il cerotto usato nella confezione di quello nuovo e gettarlo. Il cerotto va conservato a temperatura ambiente e al riparo dal calore, dalla luce e dall’umidità. Tenere lontano dalla portata dei bambini. Ogni cerotto contiene in genere 12.2 mg di testosterone. Tra gli eccipienti: alcool, glicerina, metile laurato, carbossipolimetilene, idrossido di sodio.

Controindicazioni:

  • malattia evolutiva del fegato, porfiria

  • soggetto che ha o potrebbe avere un cancro della mammella

  • sospetto o confermato cancro della prostata o adenoma della prostata

  • malattia renale grave

  • ipercalcemia (livello elevato di calcio nel sangue)

  • antecedenti di ictus, infarto, emicrania classica

  • disturbi evolutivi della coagulazione sanguigna

  • perdita parziale o totale della vista dovuta a patologia dei vasi venosi oculari

  • allergia sospetta o confermata a uno degli ingredienti del cerotto

Possibili effetti secondari:
Gli effetti secondari citati in questo documento non si manifestano necessariamente in tutti i soggetti che assumono questo farmaco, e possono scomparire spontaneamente man mano che l’organismo si abitua alla cura. Consultare il medico se gli effetti indesiderati persistono o diventano intollerabili.

poco frequenti

  • acne lieve

  • aumento della pilosità pubica

  • caduta dei capelli

  • diminuzione o aumento della pulsione sessuale

  • bruciori di stomaco

  • disturbi del sonno

  • diminuzione del volume dei testicoli

  • infezione, dolore, rossore, edema, ulcerazione o altra irritazione della pelle sotto il cerotto

frequenti

  • comparsa di vesciche sotto il cerotto

  • dolenzia o ipertrofia della mammella

  • erezione frequente che può protrarsi anche per quattro ore

  • erezione dolorosa che può protrarsi per più di quattro ore

  • bisogno frequente di urinare

  • aumento di volume del pene

rari

  • disturbi dell’umore

  • sensazione di bruciore o indurimento o ispessimento della porzione di pelle al di sotto del cerotto

  • brividi

  • ittero

  • difficoltà a urinare

  • dolori allo scroto o all’ano

  • stordimento

  • frequenti mal di testa

  • nausea

  • vampate di calore, irritazioni cutanee

  • rapido aumento di peso

  • edema dei piedi o delle gambe

  • sanguinamenti inconsueti

  • feci nere

  • vomito con sangue

  • stanchezza o debolezza inconsueti

Precauzioni d’uso

diabete: il testosterone può modificare il livello degli zuccheri nel sangue. Se il paziente osserva una variazione del tasso di glucosio ematico o urinario, deve consultare il proprio medico

disturbi della prostata: il testosterone può provocare ipertrofia (ingrossamento) della prostata. In caso di difficoltà a urinare, consultare il proprio medico

altri disturbi : informare il medico di qualsiasi disturbo di salute, soprattutto se soffre di malattie cardiache, epatiche o renali

interazione con altri farmaci
: il testosterone può modificare gli effetti dei seguenti farmaci: antidiabetici, warfarina, ciclosporine, corticosteroidi per via orale (per esempio prednisone, dexametasone).


Si raccomanda di informare il medico di tutti i farmaci che si assumono, compresi gli integratori e i rimedi a base di erbe, di informare se si fuma, se si devono alcolici o si assumono stupefacenti. In funzione della condizione soggettiva del paziente, il medico potrà consigliare di sospendere l’assunzione di un farmaco, sostituire un farmaco con un altro, modificare le modalità di assunzione di un farmaco, lasciare la terapia invariata. L’interazione tra due farmaci non comporta necessariamente l’interruzione dell’assunzione di uno di loro, poiché in alcuni casi le interazioni sono volute o seguite con grande attenzione.

Testosterone entanato
Il testosterone appartiene alla classe di farmaci nota con il nome di androgeni (ormoni maschili). Questo farmaco viene impiegato per sostituire il testosterone negli uomini affetti da disturbi provocati da bassi livelli di testosterone a causa della castrazione (ablazione dei testicoli) ma viene anche impiegato per trattare la disfunzione erettile o altri disturbi sessuali maschili imputabili a una carenza di testosterone. In associazione con altri farmaci, il testosterone viene impiegato anche per trattare l’osteoporosi (perdita ossea) causata dall’invecchiamento, grazie alla sua capacità di stimolare la formazione di tessuto osseo. Le raccomandazioni terapeutiche possono anche essere diverse da quelle elencate in questo documento. Si raccomanda di non iniziare mai una terapia a base di testosterone, né di interromperla di colpo, senza aver prima consultato un medico. Il farmaco è per uso strettamente personale e non deve essere ceduto a terzi, anche se hanno gli stessi sintomi. Se l’assunzione del farmaco non segue una precisa indicazione medica, i suoi effetti possono essere nocivi per l’organismo.

Modalità di somministrazione: iniezione
Dose abituale per gli uomini adulti compresa tra 100 mg e 400  iniettati dal medico ogni 4-12 settimane nel muscolo del grande gluteo. Dosaggio e durata del trattamento dipendono dalla condizione soggettiva e dalla reazione individuale al farmaco. Il dosaggio può essere influenzato da molti fattori, per esempio il peso corporeo, la presenza di altri disturbi della salute e l’assunzione concomitante di altri farmaci. Si sconsiglia di assumere testosterone oltre la dose mensile totale di 400 mg.

Controindicazioni:

  • allergia a uno o più componenti

  • sospetto o confermato cancro o adenoma della prostata

  • età avanzata nella quale bisogna evitare la stimolazione della prostata

  • malattia renale

  • ingrossamento (ipertrofia) della prostata con sintomi di ostruzione

Possibili effetti secondari:
Gli effetti secondari citati in questo documento non si manifestano necessariamente in tutti i soggetti che assumono questo farmaco, e possono scomparire spontaneamente man mano che l’organismo si abitua alla cura. Consultare il medico se gli effetti indesiderati persistono o diventano intollerabili.

più frequenti

  • acne

  • vampate di calore

  • brividi

  • sanguinamenti inconsueti

  • disturbi del sonno

  • debole concentrazione degli spermatozoi

  • gonfiore delle mammelle

più frequenti

  • acne o pelle grassa (sintomatologia acuta)

  • edema dei piedi o delle gambe

  • rapido aumento di peso

meno frequenti o rari

  • rossore o vampate di calore

  • eruzione cutanea, orticaria o irritazione cutanea

  • sanguinamento inconsueto

Precauzioni d’uso

livelli di calcio nel sangue
 : bisogna interrompere il trattamento se si osserva un aumento del tasso di calcio nel sangue (ipercalcemia)

concentrazione di spermatozoi: se somministrato in forti dosi o per un periodo prolungato, questo farmaco può ridurre la quantità di spermatozoi

esami di laboratorio: l’uso di testosterone può interferire con alcune analisi di laboratorio

gonfiore del petto: negli uomini l’assunzione di questo farmaco può provocare un gonfiore del petto che tende a riprendere la sua dimensione normale non appena la cura viene arrestata

ritenzione idrica: l’edema (ritenzione d’acqua) può rappresentare una grave complicazione nei soggetti che soffrono di tipi particolari di patologie cardiache, epatiche o renali. L’assunzione concomitante di altri farmaci come la corticotropina (ormone adrenocorticotropo ACTH) può aggravare questo sintomo

sportivi: il farmaco è sconsigliato agli sportivi, poiché l’aumento di peso conseguente all’assunzione è parzialmente dovuto alla ritenzione idrica. I rischi di effetti secondari indesiderabili superano qualsiasi beneficio possibile per questa categoria di persone

colesterolo: talvolta gli androgeni aumentano il livello di trigliceridi (grassi) nel sangue. I soggetti con precedenti di crisi cardiaca o di altre patologie cardiache (malattie coronariche) devono seguire particolari precauzioni e tenere costantemente sotto controllo il livello ematico del colesterolo

diabete: nei diabetici il testosterone può abbassare il livello di glicemia e condizionare il bisogno di insulina

gonfiore del petto:  il farmaco può provocare gonfiore del petto che scompare spontaneamente all’arresto della terapia

emorragie: il farmaco può aumentare il rischio di emorragia nei soggetti che assumo anticoagulanti

I farmaci indicati possono interagire con gli effetti del testosterone o aumentare il rischio di effetti secondari:

  • adrenocorticoidi

  • corticotropine (ACTH)

I farmaci indicati possono interferire con il testosterone:

  • corticosteroidi (per esempio idrocortisone, prednisolone, prednisone)

  • farmaci per la cura del diabete

  • warfarina

Si raccomanda di informare il medico di tutti i farmaci che si assumono, compresi gli integratori e i rimedi a base di erbe, di informare se si fuma, se si devono alcolici o si assumono stupefacenti. In funzione della condizione soggettiva del paziente, il medico potrà consigliare di sospendere l’assunzione di un farmaco, sostituire un farmaco con un altro, modificare le modalità di assunzione di un farmaco, lasciare la terapia invariata. L’interazione tra due farmaci non comporta necessariamente l’interruzione dell’assunzione di uno di loro, poiché in alcuni casi le interazioni sono volute o seguite con grande attenzione.

Gel al testosterone
Il testosterone appartiene alla classe di farmaci nota con il nome di androgeni (ormoni maschili). Questo farmaco viene impiegato per sostituire il testosterone negli uomini affetti da disturbi provocati da bassi livelli di testosterone a causa della castrazione (ablazione dei testicoli) ma viene anche impiegato per trattare la disfunzione erettile o altri disturbi sessuali maschili imputabili a una carenza di testosterone. In associazione con altri farmaci, il testosterone viene impiegato anche per trattare l’osteoporosi (perdita ossea) causata dall’invecchiamento, grazie alla sua capacità di stimolare la formazione di tessuto osseo. Le raccomandazioni terapeutiche possono anche essere diverse da quelle elencate in questo documento. Si raccomanda di non iniziare mai una terapia a base di testosterone, né di interromperla di colpo, senza aver prima consultato un medico. Il farmaco è per uso strettamente personale e non deve essere ceduto a terzi, anche se hanno gli stessi sintomi. Se l’assunzione del farmaco non segue una precisa indicazione medica, i suoi effetti possono essere nocivi per l’organismo.

Modalità di somministrazione: gel
La dose raccomandata è in genere di 5 g (contenenti 50 mg di testosterone) per applicazione una volta al giorno, preferibilmente la mattina subito dopo la doccia o il bagno. Alcuni soggetti possono richiedere un dosaggio più alto, fino a 10 g al giorno. Applicare il gel su una parte del corpo pulita, asciutta e non irritata a livello della spalle, del braccio o dell’addome. Non applicare il gel sugli organi genitali. Dopo l’applicazione, lasciar asciugare il gel per qualche minuto prima di vestirsi, e lavarsi le mani per evitare di contaminare altre persone con il farmaco. Attendere 5-6 ore prima di fare la doccia o il bagno e prima di nuotare. Dosaggio e durata del trattamento dipendono dalla condizione soggettiva e dalla reazione individuale al farmaco. Il dosaggio può essere influenzato da molti fattori, per esempio il peso corporeo, la presenza di altri disturbi della salute e l’assunzione concomitante di altri farmaci. Consultare il medico se si è dimenticato di applicare il cerotto per un giorno, non raddoppiare mai le dosi.

Controindicazioni:

  • allergia a uno o più componenti

  • sospetto o confermato cancro o adenoma della prostata

  • cancro della mammella

Possibili effetti secondari:
Gli effetti secondari citati in questo documento non si manifestano necessariamente in tutti i soggetti che assumono questo farmaco, e possono scomparire spontaneamente man mano che l’organismo si abitua alla cura. Consultare il medico se gli effetti indesiderati persistono o diventano intollerabili.

meno frequenti

  • acne lieve

  • aumento della pilosità pubica

  • caduta o diradamento dei capelli

  • diarrea

  • diminuzione del volume dei testicoli

  • diminuzione o aumento della libido

  • bruciori di stomaco

  • infezione, dolore, rossore, edema, ulcerazione o altra irritazione cutanea

  • nervosismo

  • disturbi del sonno

più frequenti

  • bisogno continuo di urinare

  • dolore o ingrossamento delle mammelle

  • erezione frequente o che si prolunga fino a quattro ore

  • brividi

meno frequenti

  • vampate di calore generalizzate, rossori o irritazioni cutanee

  • rapide variazioni dell’umore

  • ittero

  • difficoltà a urinare

  • stanchezza o debolezza

  • dolore allo scroto o all’ano

  • stordimento

  • stanchezza inconsueta

  • edema dei piedi o delle gambe

  • mal di testa frequenti o continui

  • nausea

  • rapido aumento di peso

  • sanguinamento inconsueto

  • feci nerastre

  • vomito

rari (più frequenti nei trattamenti a lungo termine o a forti dosaggi)

  • dolore addominale o bruciore di stomaco

  • febbre

  • gonfiore, dolore, sensibilità alla pressione dell’addome

  • alito cattivo

  • mal di gola

  • perdita dell’appetito

  • feci nerastre

  • feci pallide

  • macchie di colore rosso o violaceo sul corpo, la bocca o il naso

  • orticaria

  • vomito con sangue

Precauzioni d’uso

diabete:
nei diabetici il testosterone può abbassare il livello di glicemia e condizionare il bisogno di insulina

gonfiore del petto:  il farmaco può provocare gonfiore del petto che scompare spontaneamente all’arresto della terapia

emorragie: il farmaco può aumentare il rischio di emorragia nei soggetti che assumo anticoagulanti

malattia cardiaca: i soggetti con cardiopatia devono essere tenuti sotto stretta osservazione. Informare immediatamente il medico della comparsa di  edema ai piedi o alle gambe 

malattia renale o epatica: i soggetti con nefropatia o epatopatia devono essere tenuti sotto stretta osservazione. Informare immediatamente il medico della comparsa di  edema ai piedi o alle gambe 

disturbi del sonno: in alcuni soggetti, soprattutto in quelli che presentano fattori di rischio come sovrappeso o epatopatia cronica, il trattamento con testosterone può provocare apnea del sonno (arresto respiratorio durante il sonno) e ipertensione

anziani: l’uso del testosterone può provocare un aumento della probabilità di ipertrofia (ingrossamento) della prostata o aggravare un cancro della prostata preesistente

I farmaci indicati possono interagire con gli effetti del testosterone o aumentare il rischio di effetti secondari:

  • corticosteroidi (per esempio, ACTH)

  • farmaci per la cura del diabete (per esempio, insulina)

  • propranololo

  • ossifenbutazone

  • warfarina

Si raccomanda di informare il medico di tutti i farmaci che si assumono, compresi gli integratori e i rimedi a base di erbe, di informare se si fuma, se si devono alcolici o si assumono stupefacenti. In funzione della condizione soggettiva del paziente, il medico potrà consigliare di sospendere l’assunzione di un farmaco, sostituire un farmaco con un altro, modificare le modalità di assunzione di un farmaco, lasciare la terapia invariata. L’interazione tra due farmaci non comporta necessariamente l’interruzione dell’assunzione di uno di loro, poiché in alcuni casi le interazioni sono volute o seguite con grande attenzione.

Testosterone undecanoato
Il testosterone appartiene alla classe di farmaci nota con il nome di androgeni (ormoni maschili). Questo farmaco viene impiegato per sostituire il testosterone negli uomini affetti da disturbi provocati da bassi livelli di testosterone, ma viene anche impiegato per trattare la disfunzione erettile o altri disturbi sessuali maschili imputabili a una carenza di testosterone. In associazione con altri farmaci, il testosterone viene impiegato anche per trattare l’osteoporosi (perdita ossea) causata dall’invecchiamento, grazie alla sua capacità di stimolare la formazione di tessuto osseo. Le raccomandazioni terapeutiche possono anche essere diverse da quelle elencate in questo documento. Si raccomanda di non iniziare mai una terapia a base di testosterone, né di interromperla di colpo, senza aver prima consultato un medico. Il farmaco è per uso strettamente personale e non deve essere ceduto a terzi, anche se hanno gli stessi sintomi. Se l’assunzione del farmaco non segue una precisa indicazione medica, i suoi effetti possono essere nocivi per l’organismo.

Modalità di somministrazione: compresse
Il dosaggio è determinato in funzione della risposta terapeutica del paziente, e varia in genere tra 40 mg e 120 mg al giorno. Le compresse devono essere assunte dopo i pasti.

Controindicazioni:

  • allergia a uno o più componenti

  • sospetto o confermato cancro o adenoma della prostata

  • cancro della mammella

  • gravi patologie cardiache, epatiche o renali

  • ipercalcemia

  • disturbo della funzione epatica

Possibili effetti secondari:
Gli effetti secondari citati in questo documento non si manifestano necessariamente in tutti i soggetti che assumono questo farmaco, e possono scomparire spontaneamente man mano che l’organismo si abitua alla cura. Consultare il medico se gli effetti indesiderati persistono o diventano intollerabili.

meno frequenti

  • inibizione della funzione testicolare

  • atrofia testicolare e diminuzione del numero di spermatozoi

  • impotenza

  • ipertrofia (ingrossamento) delle mammelle

  • ipereccitabilità della vescica

  • eccessiva durata o frequenza delle erezioni

  • nausea

  • mal di testa

  • ansia

  • depressione

  • reazione allergica grave

Inoltre sono state osservate le seguenti reazioni all’assunzione di componenti comparabili al testosterone:
aumento o diminuzione della pulsione sessuale, rossore cutaneo, acne, eccitazione e insonnia, brividi, emorragie nei pazienti sottoposti a trattamento anticoagulante.

Precauzioni d’uso

diabete:
nei diabetici il testosterone può abbassare il livello di glicemia e condizionare il bisogno di insulina

gonfiore del petto:  il farmaco può provocare gonfiore del petto che scompare spontaneamente all’arresto della terapia

ritenzione idrica: l’edema (ritenzione d’acqua) può rappresentare una grave complicazione nei soggetti che soffrono di tipi particolari di patologie cardiache, epatiche o renali. L’assunzione concomitante di altri farmaci come la corticotropina (ormone adrenocorticotropo ACTH) può aggravare questo sintomo

esami di laboratorio: l’uso di testosterone può interferire con alcune analisi di laboratorio
anziani: l’uso del testosterone può provocare un aumento della probabilità di ipertrofia (ingrossamento) della prostata o aggravare un cancro della prostata preesistente

colesterolo: talvolta gli androgeni aumentano il livello di trigliceridi (grassi) nel sangue. I soggetti con precedenti di crisi cardiaca o di altre patologie cardiache (malattie coronariche) devono seguire particolari precauzioni e tenere costantemente sotto controllo il livello ematico del colesterolo


Si raccomanda di informare il medico di tutti i farmaci che si assumono, compresi gli integratori e i rimedi a base di erbe, di informare se si fuma, se si devono alcolici o si assumono stupefacenti. In funzione della condizione soggettiva del paziente, il medico potrà consigliare di sospendere l’assunzione di un farmaco, sostituire un farmaco con un altro, modificare le modalità di assunzione di un farmaco, lasciare la terapia invariata. L’interazione tra due farmaci non comporta necessariamente l’interruzione dell’assunzione di uno di loro, poiché in alcuni casi le interazioni sono volute o seguite con grande attenzione.

Trattamento non farmacologico
Per gli uomini che soffrono di una carenza di testosterone e non desiderano ricorrere ai farmaci, l’esercizio fisico è un ottimo strumento per compensare la perdita di energia, l’aumento di peso e la perdita ossea. L’esercizio fisico può infatti aiutare a ricostruire e mantenere il vigore, a rilassarsi, e ad aumentare l’autostima. Cercate perciò di fare regolarmente esercizio fisico, includendolo nelle vostre attività quotidiane. Se non siete allenati, cominciate dolcemente poi aumentate gradualmente l’intensità degli esercizi di forza e resistenza che servono ad aumentare la massa muscolare. Una volta raggiunto il livello desiderato di riscaldamento e di accelerazione del respiro, sforzatevi di fare almeno 30 minuti di esercizio quattro volte alla settimana. Gli esercizi di forza e resistenza (per esempio, sollevare dei pesi) aiutano a produrre e conservare la massa muscolare e la forza fisica, mentre gli esercizi aerobici come la corsa o la camminata sono utili non solo per tenere sotto controllo il peso, ma anche per conservare la massa ossea.

pagina aggiornata a venerdì 28 febbraio 2014
.: falloplastica
.: eiaculazione precoce
.: circoncisione
.: impotenza
.: infertilità
Ospiti di androweb
Segui le news di Andrologia
Linea diretta con il prof. Alessandro Littara
AndroTweet by www.androweb.it
note legali | condizioni di utilizzo del sito | area riservata | mappa del sito | rassegna stampa
© 2003-2017 androweb.it, tutti i diritti riservati | P.IVA: 01658220460 | sito aggiornato al 09/06/2016 | torna su | facebook activity 
disclaimer: le informazioni fornite da questo sito intendono supportare, e non sostituire, la relazione
tra il paziente/visitatore del sito e il suo medico di riferimento