Androweb.it, sito di andrologia del dr. Alessandro G. Littara









Home / Informazioni generali / Ormoni e sessualità

Il meccanismo androgeno



ACTH

l’adrenocorticotropina (o corticotropina) è un ormone proteico prodotto dalle cellule dell’adenoipofisi, stimola la secrezione di cortisolo dalla corteccia surrenale e in misura minore quella di aldosterone. La sua produzione segue i ritmi circadiani, pertanto la concentrazione di ACTH è massima nelle prime ore e del mattino, e minima durante la notte

DHEA/DHEA-S

è un debole androgeno secreto quasi esclusivamente dal surrene sia in forma libera (DHEA), sia come solfato (DHEA-S) e in questa forma circola nel sangue legato all’albumina. Concorre alla produzione di mielina, la guaina che avvolge i nervi, e all’attivazione di un enzima che contribuisce alla riduzione delle cellule adipose. Viene convertito in ormoni sessuali maschili,
è utile nella terapia delle malattie autoimmuni, migliora l’umore e la memoria e protegge dall’aterosclerosi (formazione di placche di grasso nei vasi sanguigni)

LH

secreto dall’ipofisi, questo ormone stimola la produzione degli spermatozoi e del testosterone nei testicoli. L’aumento è causato da ipogonadismo primitivo da castrazione, irradiazione o orchidismo, e in caso di cariotipo anomalo dalla sindrome di Klinefelter o dalla sindrome di Turner maschile. E’ diminuito dall’ipogonadimo ipotalamo-ipofisario

testosterone (T)

il testosterone è il principale ormone androgeno, è prodotto dai testicoli e in piccola parte dalle ghiandole surrenali maschili; controlla la spermatogenesi e il mantenimento dei caratteri sessuali maschili

androstenedione

è un ferormone, cioè un precursore inattivo, del testosterone. È un ormone sessuale che si evidenzia alla pubertà e che influenza la presenza dei caratteri sessuali secondari. I valori normali nell’uomo adulto sono 2-1 nmol/l (0.05-0.29 g /100 ml)

aromatasi

è un enzima presente nella muscolatura e nel tessuto adiposo, ed è importante per la produzione di estrogeni. La sua inibizione da parte degli inibitori dell’aromatasi porta a una riduzione della concentrazione degli estrogeni nel sangue

estradiolo

è il più importante ormone estrogeno, sintetizzato per la maggior parte dalle cellule del testicolo e in minima parte dalla corteccia surrenalica. È il più potente estrogeno naturale ed è trasportato in circolo legato all’SHBG o all’albumina. Viene eliminato per le vie escretrici

estrone

è uno steroide che deriva dall’aromatizzazione degli steroidi androgeni. I livelli si innalzano in presenza di tumori androgeno-secernenti

5a-reduttasi

la 5a-reduttasi  è un enzima che converte il testosterone in 5a-diidrotestosterone nei tessuti androgeno-dipendenti. Il suo deficit causa pseudoermafrotidismo maschile che di solito si manifesta sin dalla nascita con ipospadia (l’anomala posizione dell’orifizio uretrale nel pene). Alla pubertà interviene una relativa virilizzazione con crescita del pene e discesa dei testicoli. I soggetti adulti possono presentare azoospermia (assenza di spermatozoi nel liquido seminale) o grave oligozoospermia (ridotto numero di spermatozoi) talvolta associate a testicoli ritenuti e ipospadia

5a-diidrotestosterone

l’ormone circolante è prodotto al 25% dai testicoli, e al 75% deriva dalla trasformazione del testosterone a opera della 5a-reduttasi

SHBG

l’SHBG è una betaglobulina prodotta dal fegato che lega alcuni ormoni sessuali (testosterone, diidrotestosterone ed estradiolo) che non potendo più circolare in forma libera nel sangue non possono penetrare nelle cellule e svolgere la loro azione

enzima

proteina dell’organismo necessaria per l’attuazione dei processi metabolici

recettore

le ghiandole e le cellule nervose informano le ghiandole endocrine circa le variazioni di temperatura, la fame, la paura, la necessità di crescere, e molti altri stimoli; in risposta a queste informazioni, le ghiandole endocrine rilasciano ormoni che portano istruzioni specifiche a cellule specifiche. Questi messaggeri chimici si spostano lungo tutto il corpo alla ricerca di una speciale proteina di legame, chiamata recettore, presente all’interno o nella parte superiore della cellula bersaglio

 

pagina aggiornata a venerdì 28 febbraio 2014
.: falloplastica
.: eiaculazione precoce
.: circoncisione
.: impotenza
.: infertilità
Ospiti di androweb
Segui le news di Andrologia
Linea diretta con il prof. Alessandro Littara
note legali | condizioni di utilizzo del sito | area riservata | mappa del sito | rassegna stampa
© 2003-2017 androweb.it, tutti i diritti riservati | P.IVA: 01658220460 | sito aggiornato al 09/06/2016 | torna su | facebook activity 
disclaimer: le informazioni fornite da questo sito intendono supportare, e non sostituire, la relazione
tra il paziente/visitatore del sito e il suo medico di riferimento