Accedi a Facebook Activity di questo sito

ID

PASSWORD

CHIUDI

Androweb.it, sito di andrologia del dr. Alessandro G. Littara









Home / Andrologia / Le malattie della prostata

Gli stadi del tumore della prostata
Una volta confermata la diagnosi, bisogna determinare lo stadio del cancro per scegliere il trattamento più efficace. Lo stadio di un cancro dipende dalla dimensione del tumore o dal suo grado di propagazione nell’organismo. La stadificazione richiede talvolta un intervento chirurgico, dei test aggiuntivi o l’ablazione di qualche ganglio linfatico posto vicino al tumore. Si definisce lo stadio di un cancro con una cifra: Stadio 0, 1, 2, 3, o 4. Più la cifra è alta, più le cellule tumorali sin sono propagate. Si può definire lo stadio anche secondo la classificazione TNM, una combinazione di lettere e di cifre, per esempio T2N1MO. Le lettere T, N e M corrispondono ai termini inglesi “Tumor” (tumore) , “Nodes” (gangli), e “Metastases” (metastasi). La cifra che segue la T indica la dimensione di un tumore canceroso, mentre le cifre che seguono la N e la M indicano rispettivamente il suo grado di propagazione ai gangli linfatici e ad altre parti dell’organismo. Nel caso del tumore delle ossa si ricorre talvolta al sistema TGM, che permette di definire sia lo stadio, sia il grado di malignità.

Stadio T1 (Stadio A)
T si riferisce alla dimensione del tumore primario. Di solito questi tumori vengono rilevati per caso durante la chirurgia per un ingrossamento benigno della prostata o a seguito di controlli di screening. Questi tumori possono essere aggressivi e possono richiedere una terapia altrettanto aggressiva, in funzione dei risultati delle altre prove diagnostiche. Spesso non vi sono sintomi

Trattamento
Talvolta chirurgia, o radioterapia. In altri casi non è richiesto alcun trattamento e il tumore viene semplicemente tenuto sotto osservazione (watchful waiting) con analisi rettali e PSA frequenti. Se richiesto, il trattamento può essere iniziato in seguito

Stadio T2 (Stadio B)
Il tumore è ancora posizionato all’interno della prostata e il nodulo viene rilevato durante la palpazione. Spesso non vi sono sintomi

Trattamento  
Chirurgia o radioterapia, a volte terapia ormonale combinata con radioterapia. In alcuni casi si effettua un ciclo di ormonoterapia prima della chirurgia per ridurre la dimensione della prostata e facilitarne la rimozione

Stadio T3 (Stadio C)
Il tumore si è diffuso dalla prostata ai tessuti immediatamente circostanti, incluse le vescicole seminali

Stadio 4 (non ha equivalenti nel sistema A,B,C,D)
Il tumore è ancora nella regione pelvica, ma può essersi diffuso ad aree della vescica o del retto

Trattamento  
Chirurgia, radioterapia, o entrambe. Spesso si aggiunge la ormonoterapia prima e dopo la chirurgia e la radioterapia

Stadio N+ (Stadio D1)
N si riferisce all’estensione del coinvolgimento linfonodale. Il cancro della prostata viene descritto come N+ se vengono rilevate cellule tumorali prostatiche nei linfonodi dell’area pelvica  

Stadio M+ (Stadio D2)  
M si riferisce alla presenza o all’assenza di metastasi. Un tumore M+ si è diffuso oltre l’area pelvica anche ad altre parti del corpo. Il paziente può presentare sintomi come il dolore osseo, perdita di peso e stanchezza, anche se alcuni pazienti non manifestano alcun sintomo

Trattamento  
Terapia ormonale. La chemioterapia viene impiegata quando la terapia ormonale non è più utile. In genere, il trattamento del tumore della prostata può avere une ffetto negativo sulla vita sessuale del paziente. Alcuni metodi di trttamento comprendono la rimozione chirurgica della prostata; questi metodi condizionano negativamente la capacità di eiaculare. Altri metodi comportano l’abbassamento dei livelli dell’ormone maschile testosterone, e perciò hanno riflessi negativi sulla libido e sulla capacità di avere un’erezione (impotenza).

pagina aggiornata a lunedì 19 gennaio 2015
.: falloplastica
.: eiaculazione precoce
.: circoncisione
.: impotenza
.: infertilità
Ospiti di androweb
Segui le news di Andrologia
Linea diretta con il prof. Alessandro Littara
note legali | condizioni di utilizzo del sito | area riservata | mappa del sito | rassegna stampa
© 2003-2017 androweb.it, tutti i diritti riservati | P.IVA: 01658220460 | sito aggiornato al 09/06/2016 | torna su | facebook activity 
disclaimer: le informazioni fornite da questo sito intendono supportare, e non sostituire, la relazione
tra il paziente/visitatore del sito e il suo medico di riferimento