Androweb.it, sito di andrologia del dr. Alessandro G. Littara









Home / Informazioni generali / Malattie sessualmente trasmesse

Tabella delle Malattie sessualmente trasmesse

Malattia/Cos'è Sintomi Contagio Protezione Conseguenze Diagnosi
Chlamydia
Infezione batterica del tratto genitale, causata da Chlamydia Trachomatis


Dolore e bruciore genitale durante e  dopo i  rapporti. E' asintomatica in più del 50% dei casi Rapporti 
sessuali non  protetti





Rapporti sessuali protetti - uso del preserva-
tivo



Possibilità  di infezioni al fegato e agli occhi. L'infezione non trattata provoca sterilità da occlusione tubarica in circa il 30% delle donne Colorazioni  a 
fluorescenza 
per l'identifica-
zione nelle 
secrezioni 
genitali
Gonorrea
Infezione batterica del tratto genitale, causata da Neisseria Gonorreae


Uretrite nell'uomo, cervicite  nella donna. Asintomatica nel 50% delle donne, nel 10% degli uomini
Rapporti 
sessuali non protetti.
Probabilità di contagio 
maggiori 
per le  donne, spesso 
portatrici asintomatiche
Rapporti sessuali protetti -
uso del preservativo




L'infezione non trattata dà luogo  nelle donne a infiam- mazione pelvica. Malattia trasmissibile al feto durante il parto Ricerca 
anticorpi 
anti HBV





Epatite B
Infezione da HB virus. Colpisce in prevalenza il fegato e preferisce i maschi







Asinto- matica nella    maggior   parte dei   casi, si manifesta con ittero,   nausea, perdita di appetito. Si cronicizza    nel 10% dei portatori Rapporti 
sessuali non protetti

contatto    con    sangue, 
siringhe, 
strumenti 
chirurgici, 
oggetti 
taglienti 
in genere



Vaccino. Rapporti sessuali protetti - uso del preservativo








Nel 10% dei portatori l'infezione si cronicizza; nel 5%    circa di  questi essa tenderà a trasformarsi in cirrosi epatica o tumore del fegato

Diagnosi 
clinica sulla 
presenza e apparenza 
delle lesioni. 
Test di immuno-
fluo- rescenza. Test immuno- 
logici (ELISA)
Herpes genitale
Infezione virale del tratto genitale, causata da Herpes  Virus (tipo II)
Spesso asintomatica. Vescichette sui genitali, ingrossamento dei linfonodi inguinali



Rapporti 
sessuali non protetti

Contatto diretto cutaneo-
mucoso 
con una 
lesione 
erpetica 
Le ricadute    potenziano 
la  carica  virale
Rapporti sessuali protetti - uso del preservativo





Favorisce     le infezioni di uretra e vescica, nelle   donne aumenta il rischio di tumori al collo  dell'utero Test immuno- logici








HIV (AIDS)
Infezione virale da HIV. Altera  il sistema immuni- tario.  Può essere   letale












Asintomatica agli inizi. Seguono febbriciattole, diarrea, debolezza. La riduzione delle difese immunitarie nei casi conclamati conduce allo sviluppo di infezioni e di tumori




Rapporti 
sessuali non protetti
, attraverso 
i liquidi 
(sperma, 
umore vaginale, 
sangue). 
Sangue infetto 
(trasfusioni, siringhe, 
strumenti 
chirurgici o taglienti 
in genere. 
Al di fuori 
del corpo 
umano il virus sopravvive 
solo per pochi    minuti
Rapporti sessuali protetti - uso del preservativo














Possibilità di trasmissione 
del virus al feto durante tutta la gravidanza, il parto e l'allattamento. Le conse-
guenze della malattia conclamata 
sono in genere letali






Test immuno- logici
















Papilloma Virus
Insieme di numerosi virus (circa 65) dei quali 24 sono patologici per il tratto genitale
Piccole escrescenze (dette creste di gallo o condilomi) sui genitali esterni. Nei maschi sintomi quali uretrite, nelle donne lesioni alla cervice Rapporti 
sessuali non   protetti


Rapporti sessuali protetti - uso del preservativo
Alcuni tipi virali possono provocare lesioni cellulari tumorali presenti fino a 10 anni prima della comparsa di carcinoma del collo dell'utero Citologia (Pap-test), colposcopia, peniscopia e esame istologico
Sifilide
Infezione batterica causata da Treponema Pallido



Lesioni tondeggianti ed escrescenze. Febbre, ingrossamento dei lifonodi, caduta dei capelli
Rapporti 
sessuali non protetti

anche se  non completi, via parenterale (siringhe), via trans- placentare
Rapporti sessuali protetti - uso del preservativo


La malattia non trattata evolve con lesioni di vario genere fino a interessare il sistema nervoso provocando paralisi, sordità, demenza Ricerca del Treponema nelle lesioni. VDRL (Venereal Disesease Research Laboratory) e altri esami sierologici
Trichomonas
Infezione vaginaledi origine batterica, causata da un protozo
Asintomatica nella maggior parte dei casi, nelle donne dolore durante i rapporti, perdite vaginali Rapporti 
sessuali non protetti
,  uso promiscuo   di oggetti personali (salviette, 
sanitari, ecc.)
Rapporti sessuali protetti - uso del preservativo

Modificando l'acidità (pH) vaginale può facilitare l'insorgenza di altre infezioni sessuali Esame micro- scopico 
della secrezione vaginale

Candidosi
Infezione fungina provocata da Candida Albicans




Spesso asintomatica nei maschi. Irritazione vulvare e vaginale. Pareti vaginali ricoperte da materiale biancastro e caseoso Raramente 
dovuta a rapporti sessuali non protetti. Favoriti 
dall'uso indiscriminato 
di antibiotici  o da immuno- depressioni
Igiene personale scrupolosa






Nessuna, in genere







Esame micro- scopico 
della secrezione e ricerca della candida

Mycoplasma
Infezione batterica del tratto genitale, causata da Mycoplasma hominis



E' asintomatica in più del 50% dei casi








Rapporti 
sessuali non  protetti








Rapporti sessuali protetti - uso del preservativo






Infiammazione pelvica, aborto. Contamina-
zione neonatale durante il parto con conse-
guenti patologie respiratorie L'infezione non trattata provoca infertilità nelle donne

Identifica-
zione e titolazione colorimetrica con cinetica enzimatica
Colture su terreno specifico


Che cosa possiamo fare sempre:
  • curare scrupolosamente l'igiene personale, generale e intima
  • evitare l'uso promiscuo di oggetti da toilette (salviette e strumenti per l'igiene personale)<
  • evitare lo scambio di siringhe e di oggetti taglienti in genere
  • praticare il sesso sicuro usando il preservativo, specialmente in caso di rapporti casuali o promiscui
  • prevedere l'autotrasfusione in caso di intervento chirurgico pianificato
  • evitare tatuaggi e piercing in genere, in particolare presso operatori privi delle necessarie garanzie igieniche e sanitarie
  • evitare i contatti sessuali in presenza di abrasioni, infiammazioni o piccole ferite nell'area genitale
pagina aggiornata a venerdì 28 febbraio 2014
.: falloplastica
.: eiaculazione precoce
.: circoncisione
.: impotenza
.: infertilità
Ospiti di androweb
Segui le news di Andrologia
Linea diretta con il prof. Alessandro Littara
AndroTweet by www.androweb.it
note legali | condizioni di utilizzo del sito | area riservata | mappa del sito | rassegna stampa
© 2003-2017 androweb.it, tutti i diritti riservati | P.IVA: 01658220460 | sito aggiornato al 09/06/2016 | torna su | facebook activity 
disclaimer: le informazioni fornite da questo sito intendono supportare, e non sostituire, la relazione
tra il paziente/visitatore del sito e il suo medico di riferimento