Androweb.it, sito di andrologia del dr. Alessandro G. Littara









Home / Chirurgia andrologica / Le piccole chirurgie che cambiano la vita

Le piccole chirurgie che cambiano la vita
Rapporti dolorosi, dimensioni insoddisfacenti, fastidio… per risolvere questi problemi la nuova chirurgia offre una soluzione sicura e definitiva in poche ore.

Frenuloplastica
Il frenulo prepuziale è quella struttura, conosciuta dai più come “filetto”, che è tesa tra il glande ed il corpo del pene. In alcuni casi questo può essere più corto della norma, e quindi “tirare” quando il pene è in erezione. Ne consegue la possibilità di lacerazioni (soprattutto durante i primi rapporti), rotture totali o ripetuti episodi flogistici. Inoltre, tale struttura è riccamente innervata, e la sua maggiore stimolazione durante i rapporti sessuali penetrativi (a causa del suo stato di tensione) può provocare un aumento degli stimoli alla contrazione della muscolatura preposta all’eiaculazione e quindi, in definitiva, una precocità della eiaculazione stessa.

La correzione è evidentemente chirurgica, mediante una procedura detta “frenuloplastica” che consiste nell’allungare il filetto, rendendolo meno sensibile alle sollecitazioni. L’intervento è molto semplice, ambulatoriale, ed eseguito in semplice anestesia locale. I punti di sutura sono generalmente in materiale riassorbibile, e cadranno spontaneamente nel giro di 10-15 giorni. L’utilità della procedura, unita alla sua semplicità, fanno della frenuloplastica uno degli interventi chirurgici più frequenti in ambito di chirurgia andrologica.

pagina aggiornata a venerdì 28 febbraio 2014
.: falloplastica
.: eiaculazione precoce
.: circoncisione
.: impotenza
.: infertilità
Ospiti di androweb
Segui le news di Andrologia
Linea diretta con il prof. Alessandro Littara
AndroTweet by www.androweb.it
note legali | condizioni di utilizzo del sito | area riservata | mappa del sito | rassegna stampa
© 2003-2017 androweb.it, tutti i diritti riservati | P.IVA: 01658220460 | sito aggiornato al 09/06/2016 | torna su | facebook activity 
disclaimer: le informazioni fornite da questo sito intendono supportare, e non sostituire, la relazione
tra il paziente/visitatore del sito e il suo medico di riferimento