Androweb.it, sito di andrologia del dr. Alessandro G. Littara









Home / Approfondimenti / La scuola europea in andrologia e chirurgia andrologica

La “scuola europea in andrologia e chirurgia andrologica 2005”: le impressioni del Dr. Littara

Cari amici,
vorrei illustrarvi una iniziativa molto interessante a cui ho partecipato il mese scorso, e che proseguirà nei mesi a seguire. Sto parlando della “Scuola Europea in Andrologia e Chirurgia Andrologica 2005”. Questo progetto, assolutamente innovativo, è stato fortemente voluto dalla “Società Italiana di Andrologia (S.I.A.)”, che è una società scientifica giovane e brillante, e ha per soci quasi mille tra uro-andrologi sparsi nel territorio nazionale. Punto di riferimento dell’andrologia italiana, questa società ha avuto il grande merito di prendersi a cuore, oltre agli aspetti comuni a tutte le società scientifiche, anche quello della didattica dei suoi soci. Ma come? In un modo veramente originale, unico nel panorama italiano ed europeo del settore medico. Sono così stati presi contatti ai più alti livelli con i maggiori centri europei che si dedicano alla diagnosi e cura delle patologie andrologiche, chiedendo loro disponibilità a ricevere in reparto ed in sala operatoria un gruppo di uro-andrologi italiani, al fine di accrescere il bagaglio culturale formativo di quest’ultimi, e di stimolare la discussione sulle questioni andrologiche tutt’ora controverse. La risposta è stata entusiastica, e fondamentale si è rivelato l’apporto economico della Pfizer Italia, multinazionale com’è noto presente nel mercato dei farmaci andrologici. Una volta risolte le formalità burocratiche ed economiche, si è trattato si scegliere, con selezione tra titoli ed esperienze formative, un gruppo di andrologi aderenti alla S.I.A., tutti con specifiche competenze ed esperienza nel settore. La scelta è caduta su 50 soci, tra i quali il sottoscritto, che avranno l’arduo ma stimolante compito di recarsi presso i suddetti centri con lo scopo di accrescere il loro bagaglio culturale, medico e chirurgico, riguardo lo “stato dell’arte” della diagnosi e cura in andrologia.

I 50 andrologi, divisi in gruppi di poche persone, frequenteranno quindi a rotazione i 6 Centri prescelti, ognuno per la durata di una settimana, partecipando fattivamente alle attività di reparto, ambulatorio e sala operatoria. La scelta dei Centri pilota è caduta su Amburgo, Belgrado, Milano, Napoli, Trieste e Pisa, ognuno dei quali selezionato per l’attività di eccellenza in specifici campi della sfera andrologica, il tutto organizzato e supervisionato dalla Società Italiana di Andrologia.

Il giorno 16 di gennaio sono quindi partito alla volta di Amburgo, e precisamente del “Center of Urology and Pediatric Urology” AK Harburg, di Amburgo. Grazie ad una organizzazione impeccabile, abbiamo trascorso una settimana intensa ma molto gratificante dal punto di vista professionale. Ho infatti assistito e partecipato a numerosi interventi chirurgici uro-andrologici, e l’osservare il lavoro di alcuni tra i migliori specialisti tedeschi del settore mi ha stimolato ad apportare alcune piccole ma significative modifiche alla mia condotta terapeutica, medica e chirurgica. Infatti, la mattina era dedicata alle attività di sala operatoria, mentre al pomeriggio venivano discussi i casi clinici, e le varie opzioni terapeutiche. Potete immaginare quanto sia utile affrontare un determinato caso discutendone con una ventina di specialisti, tra italiani e locali, con ognuno dei quali che porta la propria esperienza ed il proprio punto di vista. In particolare, la chirurgia peniena è stata trattata in maniera molto estesa, con numerosi interventi chirurgici di raddrizzamento, correzione di Induratio penis plastica con e senza “patch”, inserimento di protesi peniene, correzione di patologie dell’uetra, fimosi, ecc…

In definitiva, si è trattato di una esperienza formativa e di scambio culturale estremamente utile e gratificante,che mi ha permesso di acquisire ulteriori tecniche e schemi comportamentali su alcuni degli argomenti più controversi in andrologia, medica e chirurgica.

Sono convinto che questi stages “pratici” rappresentino lo strumento di gran lunga più utile per la cosiddetta “educazione continua in medicina (ECM)”, alla quale tutti noi del settore (medici ed infermieri) siamo per legge tenuti a partecipare. Un conto è recarsi ad un congresso, pur prestigioso, ascoltando gli oratori ed immaginando la situazione, ben diverso è parteciparvi in prima persona, con lo specialista europeo che ti spiega e ti guida durante gli interventi chirurgici.

A marzo voleremo a Napoli, presso la struttura diretta dal Prof. Mirone, past-president della S.I.A.

A presto, per il racconto di questa nuova esperienza.

pagina aggiornata a venerdì 28 febbraio 2014
.: falloplastica
.: eiaculazione precoce
.: circoncisione
.: impotenza
.: infertilità
Ospiti di androweb
Segui le news di Andrologia
Linea diretta con il prof. Alessandro Littara
AndroTweet by www.androweb.it
note legali | condizioni di utilizzo del sito | area riservata | mappa del sito | rassegna stampa
© 2003-2014 androweb.it, tutti i diritti riservati | P.IVA: 01658220460 | sito aggiornato al 18/10/2014 | torna su | facebook activity 
disclaimer: le informazioni fornite da questo sito intendono supportare, e non sostituire, la relazione
tra il paziente/visitatore del sito e il suo medico di riferimento