Accedi a Facebook Activity di questo sito

ID

PASSWORD

CHIUDI

Androweb.it, sito di andrologia del dr. Alessandro G. Littara









Home / Approfondimenti / Migliorare la fertilità maschile

Il decalogo seguente rappresenta il sunto delle raccomandazioni, tutte scientificamente dimostrate, per migliorare la capacità fecondante dell’uomo:

  • il sonno è importante: dormire almeno 7 ore per notte, e con regolarità (un sonno alterato, disturbato o intermittente interferisce con la corretta maturazione degli spermatozoi)

  • preferire i rapporti al mattino, specie dalle h.6 alle h.8,30 (la capacità fecondante è migliore)

  • eseguire un esame del liquido seminale (spermiogramma): se il numero di spermatozoi è alto (più di 20 mil/ml), meglio avere rapporti quotidiani. Se il numero è basso, è preferibile avere rapporti ogni 2-3 giorni. Infatti, è stato recentemente dimostrato (British Medical Journal) che la frequenza quotidiana diminuisce il numero ma limita i danni al DNA dello sperma a causati dall'esposizione all'ossigeno nei giorni di astinenza. In ogni caso, fare sesso regolarmente e spesso (l’uso migliora l’organo…)

  • favorire l’orgasmo femminile (le contrazioni orgasmiche favoriscono il cammino degli spermatozoi verso l’ovulo femminile). L’ideale sarebbe raggiungere l’orgasmo simultaneamente

  • rimanere per qualche minuto all’interno della partner post-eiaculazione (così da impedire la fuoriuscita eccessiva del liquido seminale)

  • alimentazione: deve essere ricca di verdure a foglia larga e pomodori (effetto antiossidante); pesce almeno 2 volte a settimana; evitare spezie e cibi ricchi di grassi; ridurre il numero di caffè e thè, bere almeno 2 lt. di acqua al giorno; evitare assolutamente il soprappeso (l’eccesso di grassi determina un aumento della produzione di estrogeni, antagonisti del testosterone)

  • integrare la dieta con vitamine, minerali, coenzima Q10, carnitina e soia (ricca in isoflavoni). In commercio esistono integratori e prodotti di farmacia adatti allo scopo (chiedete al vostro andrologo)

  • evitare l’abuso di alcool, fumo e droghe anche leggere (si possono avere riduzioni nel numero e soprattutto nella motilità degli spermatozoi)

  • fare regolare attività fisica (fare una passeggiata a passo svelto di almeno 20 min. ogni giorno, evitando ambienti con traffico)

  • ricordare bene che stress e stati d’ansia intensi (per problemi lavorativi, affettivi, familiari, ecc…), così come assunzione di farmaci per i più diversi motivi, riducono la capacità fecondante, talvolta in misura anche molto rilevante

Ed in ultima analisi, ma primo per importanza, fare da subito una visita andrologica preventiva: un attento esame obiettivo della regione genitale è altrettanto importante e dovrà prevedere la valutazione dei testicoli con ricerca di un eventuale varicocele, degli epididimi e del primo tratto dei deferenti, del pene, della prostata e vescicole seminali. Se la visita avrà esito negativo, si affronteranno i rapporti con più tranquillità. Se, viceversa, emergeranno problemi, si affronteranno senza indugiare oltre.

pagina aggiornata a venerdì 28 febbraio 2014
.: falloplastica
.: eiaculazione precoce
.: circoncisione
.: impotenza
.: infertilità
Ospiti di androweb
Segui le news di Andrologia
Linea diretta con il prof. Alessandro Littara
note legali | condizioni di utilizzo del sito | area riservata | mappa del sito | rassegna stampa
© 2003-2017 androweb.it, tutti i diritti riservati | P.IVA: 01658220460 | sito aggiornato al 08/12/2017 | torna su | facebook activity 
disclaimer: le informazioni fornite da questo sito intendono supportare, e non sostituire, la relazione
tra il paziente/visitatore del sito e il suo medico di riferimento